Visioni del futuro, al museo

La cultura ragiona sull’evoluzione degli spazi urbani e dei trasporti, con mostre interattive, immersive e tecnologiche. Sullo sfondo, c’è sempre la questione ambientale. Ecco cinque musei selezionati per scoprire una visione del futuro che ci attende

Hyperloop, l’ultravelocità in un’idea open source

La nuova frontiera dell’innovazione nei trasporti terrestri è Hyperloop, il “treno del futuro” concepito da Elon Musk. Permetterà di viaggiare a 1.200 km/h in un tubo depressurizzato grazie alla levitazione magnetica. Ma la sfida tecnologica è ancora aperta

Le capacità dell’idrogeno per l’industria e i trasporti

Potrà dare un contributo importante a ridurre le emissioni nell’industria pesante e nei trasporti dove l’elettrificazione è più difficile. L’Hydrogen JRP è un centro di ricerca voluto dal Politecnico di Milano, per una filiera della ricerca tra università e mondo delle imprese

Dirompente. Big Tech nell’industria dell’auto

Mentre le compagnie tradizionali sono ancora impegnate nella transizione verso l’elettrico, le compagnie Big Tech hanno deciso di investire nel settore. Nuovi operatori stanno sviluppando veicoli a guida autonoma e hanno aperto un nuovo ambito di competizione

Un laboratorio per la sostenibilità nell’aeroporto del futuro

La riforestazione fa parte di una strategia più ampia di assorbimento della CO₂ di Aéroports de la Côte d’Azur. Il gruppo ha ottenuto la Airport Carbon Accreditation di Livello 4+ e ha sviluppato un piano per diventare una piattaforma aeroportuale non emissiva a Nizza, Cannes e Saint Tropez

Come ripensare (in fretta) le città per mitigare il climate change

Spazi urbani, infrastrutture e reti di trasporto vanno ottimizzati e riprogettati, secondo il sesto report Ipcc delle Nazioni Unite. Entro metà secolo il 68 per cento della popolazione mondiale vivrà in una città

«Il mondo ha bisogno di un'educazione climatica per preservare la pace»

Il monito della Presidente della Earth Day Organization, Kathleen Rogers: «Il cambiamento climatico non è solo una minaccia futura: sta accadendo ora e non farà che peggiorare»

Road Usage Charge: finanziare in modo sostenibile una nuova mobilità

Quale dovrebbe essere l’obiettivo principale di un sistema di tassazione degli utenti stradali basato sulla telematica? Che tipo di problema si intende risolvere? Ecco la risposta di Malika Seddi, Segretario Generale di Asecap*

Carlo Ratti, lo sguardo lungo sull’innovazione

L’architetto e ingegnere italiano moltiplica le collaborazioni internazionali. E non lesina la sua capacità di elaborare visioni ottimistiche su un futuro dove tecnologia e sostenibilità modificheranno il nostro modo di vivere

Quella strana voglia di auto condivisa

Sono quattro i principali trend che daranno il volto alla mobilità europea tra 10 anni, secondo un’indagine Doxa. Ecco le questioni ancora sul tavolo per facilitare un approccio green e smart

Natura e sostenibilità, le parole chiave della prossima vacanza

Anche il turismo cambia e il Covid-19 ha solo accelerato il processo. Ecco come percorsi, destinazioni ed esperienze possono cavalcare l'onda perfetta della sostenibilità post pandemia

Most Shared

Per la ricarica elettrica nell’Ue è già conto alla rovescia

Il Green Deal punta ad avere un milione di punti di ricarica nell’Unione europea fra tre anni, ma problemi di vario tipo complicano il decollo della mobilità elettrica. L’ultima scadenza per completare la diffusione di una infrastruttura moderna è fissata al 2035

Oltre l’immaginazione: al via la sfida biorobotica dei plantoidi

Le innovative “piante robot” sono automi bioispirati che mimano la propagazione delle radici nel terreno. L’ideatrice è un’italiana, Barbara Mazzolai e la sua visione lascia intuire un’ampia varietà di applicazioni potenziali in diverse discipline

Cybersecurity per i trasporti: “smart nations” alla prova

I servizi essenziali nelle smart city sono bersagli per gli attori malevoli. Gli stati hanno bisogno di difendere le pubbliche utilità, gli impianti industriali, i sistemi di pagamento, i servizi connessi e molto altro, contro gli attacchi cyber. La questione è destinata a crescere, con l'avvento della smart mobility

Spazi occupati: il ruolo vitale della mobilità

Aeroporti, strade, ponti, ferrovie e porti: i bollettini del conflitto ucraino sottolineano l'importanza delle infrastrutture della mobilità come scheletro di una nazione non soltanto in un momento di guerra, ma soprattutto di pace

Viaggiare supersonico e green

Si chiama Overture ed è l’erede dello storico Concorde. Debutterà nel 2030. Promette di collegare Londra a New York in 3 ore e mezza. Ambisce a rendere il viaggio popolare, e totalmente a emissioni zero

Editor's Hub

Perché le emissioni zero nell'aviazione sono una sfida rilevante

La conferenza COP26 ha stabilito l’obiettivo emissioni zero per l’aviazione al 2050. Aeroporti e compagnie aeree stanno adottando iniziative anti-inquinamento, ma anche misure pubbliche di incentivazione sarebbero utili per sostenere tale impegno, in un settore chiave per l’economia

Perché le emissioni zero nell'aviazione sono una sfida rilevante

La conferenza COP26 ha stabilito l’obiettivo emissioni zero per l’aviazione al 2050. Aeroporti e compagnie aeree stanno adottando iniziative anti-inquinamento, ma anche misure pubbliche di incentivazione sarebbero utili per sostenere tale impegno, in un settore chiave per l’economia

L’aviazione è al centro della crescita economica e della ripartenza dell’economia dopo due anni di pandemia. Tuttavia, il settore si trova davanti a sfide molto importanti, non solo per la difficile regolamentazione dovuta al Covid-19, ma anche per quanto riguarda la sua decarbonizzazione. Nel complesso, il trasporto aereo ha un impatto per...
Maggiori dettagliInformazioni suPerché le emissioni zero nell'aviazione sono una sfida rilevante

Tassonomia “green” nell’Ue: serve un approccio aperto

Il principio “do no significant harm” non può trasformarsi in un ostacolo. Una valutazione d’impatto comparativa e strategica degli investimenti sarebbe invece più efficace nel sorreggere la transizione verde, all’interno del “vocabolario” condiviso per orientare la finanza sostenibile

Tassonomia “green” nell’Ue: serve un approccio aperto

Il principio “do no significant harm” non può trasformarsi in un ostacolo. Una valutazione d’impatto comparativa e strategica degli investimenti sarebbe invece più efficace nel sorreggere la transizione verde, all’interno del “vocabolario” condiviso per orientare la finanza sostenibile

Gli investimenti nelle infrastrutture di trasporto giocano un ruolo fondamentale per il successo della strategia europea del Green Deal: sviluppo del trasporto su ferro, evoluzione in chiave sostenibile del trasporto su gomma, tecnologie di transizione nel trasporto marittimo e in quello aereo sono essenziali per centrare...
Maggiori dettagliInformazioni suTassonomia “green” nell’Ue: serve un approccio aperto

Media Hub

Iscriviti alla newsletter di Infra Journal per rimanere aggiornato